Il valore di un sogno condiviso

Il 15 novembre 2022 nella spiaggia di Tsukuihama in Giappone, l’atleta polacco Maciek Rutkowski, ha vinto il suo primo Campionato del mondo di windsurf nella disciplina Slalom. Il brand di vele che lo ha supportato in questa vittoria, CHS Windsolutions, è un marchio completamente italiano, di Senigallia, nelle Marche.

Reglass srl, azienda italiana, è orgogliosa di essere parte di questo successo avendo prodotto gli alberi race che hanno supportato Maciek e la squadra CHS Windsolutions in questa straordinaria vittoria. Reglass è attiva nel mondo del composito di alta gamma nei settori pesca, nautica, sci ed ovviamente windsurf.

Un risultato che abbiamo contribuito a costruire in 5 anni di prove, passando attraverso momenti di esaltazione e fallimenti che solo la determinazione e il credo di tutti i protagonisti, ha permesso di ottenere.

A Maciek, al gruppo CHS Windsolutions, al suo velaio Claudio Badiali, al suo Team manager Palmino Saraceni e a tutte le artigiane che cuciono le loro vele nell’atelier di Senigallia, vanno il nostro ringraziamento e i nostri complimenti. In Reglass, orgogliosamente, condividiamo con Challenger, una produzione mantenuta tenacemente in Italia, la ricerca continua di nuovi materiali che si legano poi nel prodotto finale attraverso la nostra sapienza industriale nel composito  e  soprattutto, l’ essere stati capaci di trasformare i desideri individuali in collettivi, in un lavoro in squadra fatto di quella passione che solo chi vive lo sport può capire.

Campionato del mondo di windsurf con gli alberi in carbonio Reglass

Vorremmo anche ricordare una coincidenza che ci riporta indietro nel tempo, ma che virtualmente chiude un cerchio. Reglass è stata la prima azienda al mondo agli inizi del millennio, ad introdurre nel windsurf l’albero in carbonio, prima di allora in fibra di vetro o alluminio. In quegli anni, contribuimmo al successo di un altro atleta nell’ ottenere un risultato altrettanto straordinario ovvero quello di battere il record del mondo di velocità per imbarcazioni a vela con un windsurf, raggiungendo i 46,82 nodi. Il tutto accadde sulle spiagge di Sainte Marie de la Mer, Francia, il 13 Novembre 2004. Sono passati esattamente 18 anni! Quell’atleta si chiamava Finnian Maynard ed è colui che ha costruito la tavola con cui Maciek è stato incoronato campione del mondo PWA 2022. Un cerchio che si chiude in un modo magico e che ci auguriamo continui in una spirale di successo negli anni a venire.

Un nostro saluto e ringraziamento a Finnian che assieme a noi fece la storia di questo sport.

Lunga vita al windsurf.